Caro Assessore Roperto…
Confesso sinceramente che prima della puntata delle iene di ieri sera non sapevo della sua esistenza.. E forse sarebbe stato meglio se fosse continuato così.
Sa, non so in che città fa l’assessore, ma le parole da lei pronunciate ieri davanti a milioni di persone, roba tipo: “Cos’è la ‘ndrangheta, al massimo esistono delle cosche, anche lei Sortino potrebbe essere un mafioso…” mi lasciano come minimo sconvolto.
Non so se si è reso conto di che figura di merda ha fatto fare, non tanto a lei, che forse non si preoccupa di ciò, ma tanto a noi lametini, che ogni giorno l’oppressione della mafia ce la viviamo sulla nostra pelle, da ragazzi stroncati nel loro realizzarsi, a commercianti che vivono sotto il terrore. Ma non è stato l’unico protagonista della serata..
Un sentito ringraziamento va anche al nostro illustre commissario, che grazie a tutta questa situazione ha scoperto che i gommisti vendono gomme…
Di certo il livello culturale della nostra città è salito. Mi chiedo davvero a chi abbiamo affidato la nostra città, dove è finita quella speranza di cambiamento che era stata paventata in campagna elettorale…
L’ultimo appunto lo faccio direttamente a Sortino… Bello il servizio, forse sveglierà qualcuno dal suo decennale torpore… Ma cara amica iena, ti assicuro che Lamezia è anche quella della 5000 persone scese in piazza a dire no, quella dei commercianti che chiudono i loro negozi per protesta, quella di persone che ogni giorno, senza venire considerate da nessun mezzo di informazione, lottano dal basso per costruire un’alternativa.
A noi non tocca combattere la mafia con le pistole, ma lo facciamo lavorando nel sociale, nelle piccole cose. Dal concerto al cineforum…
Forse abbiamo ancora il difetto di essere giovani e di sognare…
Ma preferiamo essere degli utopici piuttosto che degli indifferenti.
Perchè l’indifferenza è l’arma più potente i mano a chi vuole distruggere la nostra terra.

Sentiti saluti
Collettivo Lamezia Rossa

Annunci