Battaglia sugli spazi sociali. Lo avevamo detto e lo faremo.
È palese che a Lamezia manchi un luogo di aggregazione giovanile, manchi uno spazio da lasciare a giovani capaci di autogestirlo come meglio credono, attraverso la musica, l’arte, cineforum, semplici riunioni o dibattiti. Manca tutto questo. Un ragazzo lametino, dopo aver finito di studiare, esce e passeggia su e giù per i due corsi di Lamezia. Se a lui piace ballare e ha soldi per farlo andrà in qualche locale, altrimenti si accontenterà del bar o del pub per bere.
E invece i giovani che hanno a cuore i problemi della città cosa fanno? Niente!
Non c’è un posto al chiuso dove esibirsi se si ha un gruppo musicale, non c’è un luogo dove giocare a carte o a biliardino, non c‘è un luogo al chiuso dove potersi incontrare per organizzare un dibattito, un’assemblea pubblica o un cineforum. Il progetto nasce proprio dall’esigenza di trovare un luogo che funga da contenitore per tutto questo.
Dopo tanti anni finalmente a Lamezia si è creato un movimento giovanile capace di muoversi per la propria città, un movimento di ragazzi che non esitano a rivendicare i propri diritti e i propri spazi cosi come è successo con le autogestioni delle scuole, con il Music Against Ndrangheta e come sicuramente succederà ancora.
Altra Lamezia e Collettivo Macondo stanno lavorando ad un progetto da proporre in Comune.
Come sostenerlo? È semplice, basta una firma.
Nei prossimi giorni verranno organizzati diversi punti informativi per la raccolta firme.
Sul nostro sito http://www.altralamezia.tk aggiorneremo le notizie sul progetto.

Annunci