Esprimiamo grande soddisfazione per l’esito dell’iniziativa “Guarda come imparo! …Il degrado delle scuole lametine” che si è svolta mercoledì 8 aprile a partire dalle 18:00 e che ha visto la partecipazione di associazioni, semplici cittadini, insegnanti, alunni e rappresentanti delle istituzioni locali.
Il pubblico seduto nei locali di “Lista Città”, gremiti per l’occasione, ha assistito a quasi due ore di dibattito introdotto da un video realizzato dai ragazzi del Collettivo Studenti in Lotta di Lamezia Terme che ha mostrato le immagini di alcune tre la peggiori scuole lametine: Scuola elementare “Maggiore Raffaele Perri”, Scuola Elementare “Bucolia”, Istituto Professionale “Luigi Einaudi”, Scuola Media “F. Fiorentino”, Liceo Scientifico “Galileo Galilei”. Quindi sono intervenuti gli ospiti. In particolare Teresa Fimiani di “Cittadinanzattiva” ha esposto i contenuti del loro ultimo comunicato stampa riguardante il problema sicurezza nelle scuole italiane, anche alla luce del recente terremoto in Abruzzo, ponendo l’attenzione su alcuni punti fondamentali: la conclusione dell’anagrafe scolastica, che ci dà un quadro chiaro della situazione degli edifici scolastici; che non ci sia più la proroga per l’adeguamento alla legge 626/94 (legge che prevede la messa in sicurezza dei posti di lavoro; che venga riletta dai nostri amministratori la legge 23/96 che riguarda l’edilizia scolastica; il fatto che i fondi sbloccati dal CIPE non bastano. Interviene quindi Giovanni, Vigile del Fuoco in veste non ufficiale, ma da comune cittadino “attivo” spiegando la differenza tra lesioni strutturali e semplici crepe visibili sui muri, informando i presenti anche su alcuni semplici accorgimenti riguardanti le regole da seguire in caso di pericolo. A questo punto interviene l’assessore Milena Liotta che ha rassicurato i presenti riguardo agli interventi che il comune realizzerà nelle scuole. Molte le domande, soprattutto critiche, rivolte dai giovani di Studenti in Lotta nei confronti dell’assessore. La parola passa quindi alla professoressa Daniela Costabile, della Casa della Legalità e della Cultura, che ha raccontato il punto di vista di un’insegnante e a Pasquale del Meet Up Amici di Beppe Grillo di Catanzaro, ex studente dello Scientifico, che ha constatato come i problemi presenti quando era studente purtroppo ancora sussistano e ha invitato i presenti ad un incontro organizzato dal Meet Up proprio sulla sicurezza nelle scuole. Sono ormai le 20:00 quando inteviene Gianmario di Altra Lamezia che ha esteso il dibattito ad un altro grave problema della nostra città, ovvero la mancanza di spazi per i giovani. Dopo la rassicurazione da parte dell’assessore Liotta e dell’assessore Gallo su un incontro con le istituzioni su questa problematica, l’incontro si è concluso con i saluti. A conclusione di questo intenso pomeriggio non ci resta che ringraziare: Cittandinanzattiva per i dati che ci ha fornito, Altra Lamezia e Casa della Legalità per il sostegno e l’aiuto nell’organizzazione, Lista Città per lo spazio che ci ha concesso, Pasquale del Meet Up, gli assessori Liotta e Gallo, tutti gli ospiti e i presenti, i Vigili del Fuoco di Lamezia Terme per il costante lavoro che svolgono per la nostra sicurezza.

Collettivo Studenti in Lotta – Lamezia Terme

Annunci