E’ durata diverse ore la protesta dei richiedenti asilo  ospitati presso il CARA (centro di accoglienza per richiedenti asilo) Santa Maria di località Bucolia, i quali, scesi a piedi per diversi chilometri dalla frazione montana, si sono recati davanti al Commissariato di Polizia per chiedere maggiori attenzioni circa le condizioni di vita all’interno della struttura.
I migranti lamentano, infatti, la totale assenza di rapporti sociali con la comunità locale e chiedono un maggior numero di coperte.
Venuti a conoscenza di quanto stava accadendo, ci siamo recati sul posto per portare la nostra solidarietà e vicinanza ai migranti.
La protesta è rientrata solo in serata dopo aver ricevuto le rassicurazioni su quanto richiesto.

Annunci