Un Papa Carissimo in trasferta a Cosenza

Venerdì 7 ottobre 2011 a Cosenza in piazza 1000 tra studenti medi e universitari, ambientalisti della Rete Difesa del Territorio, precari, docenti, lavoratori delle ferrovie, migranti, Comitato Prendocasa, cittadini che protestavano contro la legge -bavaglio, attivisti lametini contro gli sprechi per la visita del Papa e tante altre realtà. Arrivati al comune gli attivisti hanno esposto uno striscione Cosenza Antifascista, infine dopo la manifestazione molti si sono fermati alle porte di Equitalia, simbolo delle vessazioni deterinate dall’attuale governo che pensa di risolvere la crisi facendola pagare solo ai cittadini inermi dissanguati fino all’estremo. Equitalia è stata già  negli scorsi gioni oggetto di volantinaggio da parte dello sportello San precario che denunciava l’enorme e crescente pressione sui cittadini esercitata dall’autorità  statale attraverso gli uffici di Equitalia.

Ascolta  lo speciale di Indyradio con l’intervista al Comitato Spontaneo per una Città Laica “Un Papa Carrismo” al link http://calabria.indymedia.org/article/5488

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: