Riceviamo e pubblichiamo il testo del volantino del Coll. LiberaMente che fa un’analisi, rivolta al Sindaco di Lamezia Terme, sui costi eccessivi della visita del Papa, mentre ci sono famiglie che da mesi aspettano di ricevere gli stipendi arretrati.

Come puoi Sindaco?
…essere così spudorato in occasione della visita del Papa nel suo intervento parlare di legalità, di lavoro, di diritti, di Francesco Azzarà,
almeno consce la vita e la storia di F. Azzarà, operatore di Emergency, egli ha messo a repentaglio la sua vita per difendere i diritti umani soprattutto in quei paesi dove il potere Economico-Militare-Politico nega i più semplici dei diritti, “ la vita, il lavoro, la libertà”, inconsapevole che anche nella sua Calabria questo stesso potere nega gli stessi diritti da oltre 5 mesi a molte famiglie che aspettano il loro onesto e piccolo stipendio dal comune di Lamezia Terme o dalla regione raccontando sempre che il comune non ha soldi, ancora peggio per quella vergogna Lametina ed Umana che è il campo Rom di Scordovillo, menzogne, per la visita del Papa lei miracolosamente ha trovato e messo a disposizione della chiesa più di 1 milione di euro, molto comodo preparare la sua candidatura alla presidenza regionale con il sangue delle famiglie lametine e calabresi.
La grande omertà dei tanti enti (associazioni,cooperative) che lavorano sul territorio in ambito sociale e culturale e che invano aspettano da mesi i soldini come da contratto e che davanti a questa situazione non prendono nessuna posizione sia politica che legale le danno la libertà di comportarsi così tanto di destra e da padrone, nell’assurdo sono gli stessi enti che sul territorio parlano,educano,difendono la tanta offesa legalità e i tanti bestemmiati diritti umani e civili, i nostri esperti.
Vede Sindaco, buoni sì, porgiamo anche l’altra guancia, ma non fessi, certi valori vanno difesi sempre e comunque come ci insegnano e ricordano i tanti volontari come francesco Azzarà, Vittorio Arrigoni, ecc. Un evento storico da ricordare il suo, portare il papa a Lamezia Terme e nel contempo dare in pasto un centinaio di famiglie agli usurai legalizzati (banche) e non solo.
Grazie sindaco Speranza
La sua campagna elettorale noi non la paghiamo

Coll. LiberaMente

Annunci