Fino alla vittoria NO TAV

La repressione non fermerà la lotta! Fino alla vittoria NOTAV
Con questo frase, scritta su uno striscione esposto su Corso Numistrano, abbiamo voluto esprimere la nostra solidarietà e complicità con tutti i compagni arrestati, denunciati e perquisiti nell’operazione contro il movimento No Tav per quanto accaduto lo scorso mese di luglio in Val di Susa dove, è bene ricordarlo, ci fu una vera e propria resistenza popolare per la difesa della Valle contro l’apertura di nuovi cantieri per l’alta velocità.
L’ondata repressiva ha colpito 40 attivisti in tutta Italia e anche a Cosenza un compagno, Giuseppe Tiano, è stato perquisito e portato in questura.
Solidali con Giuseppe, con tutti i compagni arrestati e denunciati e con l’intero movimento No Tav.
In quei boschi c’eravamo tutti!

Collettivo Autonomo Altra Lamezia