logo acquaIn occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, anche a Lamezia, il Comitato Lametino Acqua Pubblica organizza un week end di mobilitazione a partire dalla partecipazione alla manifestazione NO ALACO di sabato 23 marzo che si terrà a Vibo e dal banchetto di domenica 24 marzo per la campagna di raccolta firme per la Legge Regionale di Iniziativa Popolare per l’acqua pubblica (vedi www.abccalabria.org) e per l’ICE, (Iniziativa dei Cittadini Europei con la quale si propone alla Commissione Europea di legiferare sul diritto all’Acqua Pubblica).
Sabato prossimo scenderemo in piazza a sostengono della manifestazione “NO ALACO” che si terrà a Vibo Valentia contro lo scempio che ha rappresentato negli anni la diga sull’Alaco: un caso emblematico di sprechi e inefficienze: lavori infiniti, finanziamenti bloccati, interrogazioni parlamentari, carte sparite, costi lievitati a dismisura. La Sorical ha negato il diritto all’acqua a circa 400.000 persone in 88 comuni di tutta la Calabria. Basta aprire un rubinetti per vedere scorrere un liquido maleodorante ed infetto, proveniente dall’invaso dell’Alaco, un lago malato e realizzato su ex discarica a cielo aperto mai bonificata.
Per tutto questo saremo in piazza accanto al popolo Vibonese ed invitiamo tutti i cittadini Lametini e tutti gli attivisti per l’acqua ed i beni comuni a partecipare alla manifestazione del 23 marzo, sulla base dei punti affermati dai promotori (il Forum delle Associazioni Vibonesi ed il Comitato Civico Pro-Serre):
– dismissione urgente del bacino artificiale dell’Alaco;
– avvio immediato di un programma che preveda fonti di approvvigionamento alternative;
– avvio altrettanto urgente degli interventi di ristrutturazione delle reti idriche per l’eliminazione delle perdite che oggi, nei comuni serviti dal bacino dell’Alaco, superano in media il 60%;
– avvio, sulla base di quanto esposto e delle tariffe illegittime applicate a livello regionale, di azioni giudiziarie da parte dei comuni per il recupero delle somme corrisposte alla Sorical, con rimborso ai cittadini degli importi delle bollette idriche versati e non dovuti;
– chiusura definitiva della devastante gestione Sorical, con la presentazione e la rapida approvazione della nuova legge regionale di iniziativa popolare proposta dal Coord. Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”, per cui in questi giorni si stanno raccogliendo le firme.
Su quest’ultimo punto, diversi appuntamenti sono stati già fissati dal Comitato Lametino per permettere ai cittadini di poter firmare la proposta di legge regionale. Il prossimo banchetto è previsto per domenica 24 marzo dalle ore 11.00 alle ore 13.00 su Corso Numistrano. Partecipiamo e facciamo sentire la nostra voce in difesa dell’acqua pubblica!
SI SCRIVE ACQUA, SI LEGGE DEMOCRAZIA!

Comitato Lametino Acqua Pubblica

Annunci