appello-no-tavIl Collettivo Ri-Scossa Studentesca aderisce all’appello degli studenti NO TAV.

Torino, 10 maggio 2014: STUDENTI NO TAV, COLPEVOLI DI RESISTERE…NOI CI SAREMO!

Anche noi il 10 maggio scenderemo in piazza per portare la nostra solidarietà a Claudio, Mattia, Chiara e Niccolò e a tutti quelli che, oggi più che mai, stanno subendo le assurde conseguenze dei tentativi di indebolimento del movimento da parte della magistratura torinese e delle istituzioni tutte.
Il movimento no tav è’ figlio di un’esperienza di lotta e di socialità ormai ventennale. Anche noi giovani studenti abbiamo deciso di metterci in gioco e portare il nostro contributo in questa esperienza,creando un collettivo, per provare a ridare voce a tutti quei ragazzi che nella società odierna non riescono ad averla.
Siamo il futuro di questo paese ma ci stanno togliendo ogni tipo di possibilità di progettualità di vita, la nostre scuole cadono a pezzi lasciando qua e la morti e feriti, l’istruzione piano piano sta diventando sempre una questione di una piccola élite, e nonostante tutto questo ci sbattono in faccia grandi progetti di treni e altre grandi opere assolutamente inutili oppure gradi tagli a tutti quelli che dovrebbero essere servizi alla portata di tutti.
Noi non ci stiamo più, abbiamo deciso di lottare per difendere il nostro territorio, le nostre scuole, le nostre vite.
Così come abbiamo fatto noi anche Chiara,Claudio,Mattia e Niccolò hanno deciso di opporsi e di lottare contro chi tutti i giorni ci impone decisioni e modelli di vita volti alla distruzione.
Il 9 dicembre 2013 Chiara, Claudio, Niccolò e Mattia sono stati arrestati con l’accusa di “attentato con finalità terroristiche” per aver partecipato a una passeggiata notturna al cantiere di Chiomonte, durante la quale è stato danneggiato un compressore. Nessun poliziotto o addetto ai lavori è stato ferito.
Questi quattro ragazzi poco più vecchi di noi, sono ormai da mesi in carcere in regime di alta sicurezza e in isolamento perché, secondo la procura di Torino hanno cercato di «danneggiare l’immagine dell’Italia».
Noi questo non lo possiamo accettare! L’unica “colpa” che abbiamo è quella di resistere, e continueremo a farlo come sempre a testa alta.
Diamo quindi la nostra piena solidarietà a questi ragazzi, e a tutti i notav indagati, a processo e con le loro libertà ridotte fino all’assurdo utilizzo del carcere duro, invitando tutti e tutte a partecipare al corteo per le strade di Torino il 10 maggio 2014 alle ore 14.30.

Studenti e Studentesse NO TAV

Primi firmatari: Komitato Giovani NoTav (Valsusa), Kollettivo Autonomo Antifascista Verona, Kollettivo Studenti in Lotta (Brescia), Collettivo Autonomo Studentesco Cosenza, Collettivo Studentesco Autorganizzato Ferrari (Susa), Collettivo Autonomo Studentesco Bologna, Studenti No Inceneritore (Giuliano, Napoli), Comitato Studentesco No Tav-Terzo Valico, Collettivo Autonomo De Andrè (Brescia), Studenti InMovimento (Alessandria), Collettivo Ri-Scossa (Lamezia Terme), Zente Nova Giovani (Siniscola, Nuoro), Collettivo Studentesco Autonomo Olbia, Collettivo A. Genovesi (Liceo Classico, Napoli), Collettivo Vittorio Emanuele II (Liceo Classico, Napoli), Collettivo Margherita di Savoia (Napoli), Collettivo Contro Corrente Cartesio (Giuliano, Napoli), Collettivo Studentesco Camuno (Valle Camonica – Alto Sebino),Kollettivo Studenti Autorganizzati Torino, Collettivo Klandestino Fano (Pesaro Urbino), Coordinamento Studenti Medi Palermo, Collettivo Autonomo Casteddu (Cagliari), Collettivo Autonomo Studentesco Modena, Comitato No Radar Olbia, Collettivo studentesco Antonio Gramsci (Oristano), Collettivo Universitario Autonomo Torino, CAS Ravenna, CUT Collettivo Universitario The Take (Milano).

Annunci