Gli insegnanti lametini di nuovo in piazza

flasmobIeri sera oltre 100 insegnanti di Lamezia e del comprensorio hanno partecipato al  flash mob organizzato dagli Insegnanti Autoconvocati allo scopo di chiedere il ritiro del disegno di legge sulla riforma della scuola. L’iniziativa si è svolta contemporaneamente in 70 piazze. Segue la nota stampa degli organizzatori.

IN 70 PIAZZE ITALIANE I DOCENTI HANNO INSCENATO UN FLASH MOB INDIPENDENTE PER CHIEDERE IL RITIRO DEL DDL RENZI

Gli Insegnanti di Lamezia Terme e del comprensorio hanno aderito alla protesta nazionale contro il DDL SCUOLA di Renzi, si sono radunati sulle scale dell’Edificio Maggiore Perri di Corso Giovanni Nicotera a Lamezia Terme.
Alle ore 8.30 di giorno 23 aprile, circa 120 docenti immobili, vestiti di nero e con un lumino rosso cimiteriale, hanno inscenato questo flash mob, indipendente da ogni sigla sindacale, allo scopo di chiedere il ritiro del Disegno di Legge sulla Riforma della Scuola n° 2294 che sarà discusso a partire da giorno 24 aprile.
Numerose le agitazioni sindacali e gli scioperi indetti contro la Riforma, ma i docenti chiedono che ci sia un messaggio chiaro e univoco, questa Riforma dannosa e anticostituzionale non deve passare.
La protesta simbolica è nata dall’idea di alcuni docenti dell’I.C W.A. Mozart di Roma, è un’iniziativa autorganizzata, diffusa a livello nazionale in modo spontaneo in oltre 70 prestigiose piazze italiane, non una manifestazione sindacale.
Lo scopo del flash mob è suscitare coinvolgimento emozionale e partecipazione dell’opinione pubblica sulla lenta agonia della scuola statale. Si tratta di una rappresentazione artistica vivente illuminata da lumini rossi, in totale silenzio e rigorosamente a lutto, per ribadire che:
“LA SCUOLA STATALE E’ UN PATRIMONIO NAZIONALE DA DIFENDERE”.
I nostri NO I nostri SI’
SI all’assunzione di tutti i docenti precari su tutte le cattedre vacanti
No al riordino degli organi collegiali
No all’assunzione diretta del personale
SI al rinnovo del contratto comparto scuola e sblocco degli scatti di anzianità
No agli sgravi fiscali per le scuole paritarie
SI ad un’ equa distribuzione del 5/ooo
No ad ulteriori poteri discrezionali nelle mani del Dirigente Scolastico
SI alla democrazia partecipata nella scuola
SI a graduatorie trasparenti
SI a maggiori risorse alla scuola statale
No alla creazione di albi territoriali dei docenti
SI AL RITIRO DEL DDL RENZI

Fonte: insegnanticalabresi.blogspot.it

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: