docentitrameDopo 5 giorni di sciopero della fame con un presidio permanente prima in Piazza della Repubblica e poi su Corso Giovanni Nicotera, la protesta degli insegnanti lametini –  si è conclusa con un’irruzione sul palco del Festival Trame dove gli stessi si sono incatenati, con un bavaglio sulla bocca, per protestare contro il silenzio totale dei media nazionali rispetto alle innumerevoli azioni di protesta portate avanti in queste settimane.
Gli insegnanti in questi giorni hanno ottenuto la solidarietà dai collettivi cittadini, da sindacati  e partiti, da rappresentanti delle isitituzioni oltre che da semplici cittadini e, infine, da Sabina Guzzanti che, nel corso  del dibattito che ha seguito la proezione del suo film “la Trattativa”, ha espresso piena solidarietà alla lotta dei docenti in difesa della scuola statale pubblica.

Annunci