protestabiomasseStamattina abbiamo partecipato, davanti al comune, alla protesta contro le centrali a biomasse che si vorrebbero realizzare nei pressi di via del Progresso, per ribadire il nostro no a questi impianti altamente nocivi e per portare la nostra vicinanza ai residenti.
È ormai nota a tutti la richiesta di autorizzazione relativa alla costruzione di due centrali all’interno di un’azienda situata nei pressi di una delle principali arterie di ingresso della città, in una zona densamente abitata.
Una delegazione di 4 manifestanti è stata ricevuta dal Sindaco e nel corso dell’incontro è emerso che una prima richiesta di autorizzazione era stata presentata alla precedente amministrazione comunale e che i lavori erano partiti tramite il silenzio-assenso. Era dunque seguita una sospensione in autotutela ma nonostante ciò i lavori sarebbero proseguiti. Le costruzioni finora realizzate sarebbero dunque abusive e resteranno bloccate fino al 17.
Sono stati ottenuti poi ulteriori controlli nell’area interessata dai lavori e intanto è stato fissato un nuovo incontro per la prossima settimana.
Occorre dunque che comitati e cittadini continuino a vigilare su quanto sta accadendo all’interno del cantiere, senza abbassare la guardia e senza fidarsi delle promesse, dall’altro lato è necessario continuare con le iniziative di lotta e di pressione nei confronti dell’amministrazione comunale affinché metta in campo tutte le azioni possibili per bloccare questo progetto, sia esso abusivo o in regola, facendo prevalere così gli interessi collettivi su quelli di un singolo.

Collettivo Autonomo Altra Lamezia

Annunci