romaConsiderato che i docenti destinatari di proposta di assunzione, fase B, sono stati tutti collocati nelle province del Nord Italia, con il presente comunicato si intende sensibilizzare tutti i colleghi di ruolo affinché rifiutino eventuali proposte di ore eccedenti, da parte dei dirigenti scolastici, rispetto all’orario di cattedra. Questo per permettere ai colleghi, destinati alla “deportazione”, di restare nella loro provincia per l’anno scolastico 2015/2016, in modo da far loro svolgere l’anno di prova vicino a casa, senza dover rinunciare, nel giro di pochissimi giorni, alla loro vita familiare.
Inoltre si ricorda che è stata anche emessa una nota dal dott. Greco, dirigente dell’ATP di Cosenza e di Crotone, in cui si sollecitano i dirigenti scolastici a conferire immediatamente le nomine a tempo determinato di loro competenza, in modo da assicurare un regolare avvio dell’anno scolastico, ma anche “per salvaguardare la possibilità di coloro che sono interessati da nomine a tempo indeterminato in altre province a mantenere la sede di servizio nel caso di pregressa nomina a tempo determinato nella provincia di pertinenza”.
Certi della sensibilità di ogni collega di fronte alla gravità della situazione, tutti i comitati e i collettivi docenti ringraziano.

Comitato Precari Crotone
Movimento Docenti Autoconvocati di Cosenza
Collettivo Insegnanti Calabresi- Lamezia
Collettivi Docenti di Crotone, Reggio, Catanzaro e Vibo

Annunci