#tariffe illegali
#reti idriche colabrodo
#riduzione ed interruzione della fornitura idrica
#mare sporco e depuratore inefficace#
#periferie abbandonate al degrado e senz’acqua

RIPRENDIAMOCI CIÒ CHE CI APPARTIENE!

Domani, dopo lo stop per maltempo dello scorso 30 dicembre, il Comitato Lametino Acqua Pubblica ritornerà in piazza per ribadire la centralità e l’universalità dell’accesso all’acqua.
Nel 2016 sono state veramente numerose le interruzioni del servizio idrico registrate in città ed a farne le spese, come al solito, sono state soprattutto le zone periferiche di Lamezia; tutti quei quartieri che oggi, oltre al problema idrico, devono far fronte al degrado generalizzato ed al sistematico abbandono da parte di questa Amministrazione. Saremo quindi in piazza per chiarire alla popolazione una volta per tutte cosa si cela dietro le tariffe Sorical che la Multiservizi accetta supinamente; spiegheremo che fine hanno fatto i soldi che Sorical ha trasferito alla Lamezia Multiservizi in cambio del “silenzio” di quest’ultima; chiariremo perché dopo un decennio di privatizzazione del Servizio Idrico Regionale poco o niente è stato fatto in termini di manutenzione sulle reti idriche ridotte oramai ad un colabrodo; spiegheremo perché è illegale ridurre la portata dell’acqua ai cittadini e perché il mare è sporco e l’estate siamo costretti a farci il bagno nella fogna.

Martedì 03 gennaio – ore 18:00
C.so G. Nicotera [area pedonale]
Lamezia Terme