Segnaliamo la decisione della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Reggio Calabria del 20.07.2018 con la quale viene riconosciuta la protezione umanitaria per motivi di salute.
In questo caso, il richiedente – proveniente dal Senegal e residente nella Tendopoli di San Ferdinando (RC) – mai convocato in commissione dopo la richiesta di protezione internazionale formalizzata a Como nel 2016, si è rivolto allo sportello dell’USB presente a San Ferdinando, ottenendo prima lo spostamento della pratica a Reggio Calabria e, successivamente,  la fissazione dell’audizione in Commissione.
Importante è stato anche il supporto medico dell’ambulatorio di Emergency di Polistena.
La Commissione, preso atto che il richiedente ha prodotto certificazione dell’ASP “attestante patologia cronica e relativa terapia in corso” e dunque, “rilevata la condizione di vulnerabilità” dello stesso, alla luce della propria “situazione di salute“, riconosce “l’esigenza di protezione umanitaria ai sensi dell’art. 5, comma 6 del D. Lvo. n. 286/1998“.

Scarica il provvedimento:
Provvedimento della Commissione di Reggio Calabria del 20.07.2018

Annunci