Tirocinanti bloccano per cinque ore la SS 180. Ottenuto incontro con il Ministro Provenzano

Importante giornata di lotta oggi a Lamezia Terme, dove oltre 200 tirocinanti calabresi hanno bloccato per cinque ore la SS 280 dei Due Mari, nel tratto che collega la città all’autostrada A2, all’aeroporto ed alla stazione centrale, bloccando di fatto una delle principali arterie stradali della regione.
La mobilitazione è proseguita fino alla notizia dell’incontro con il Ministro Provenzano, previsto per il 9 ottobre a Roma.
Segue la nota dell’USB Calabria.

La lotta dei tirocinanti paga: il 9 ottobre incontro a Roma con il Ministro Provenzano
Oggi importantissima manifestazione dei tirocinanti calabresi (ex mobilità in deroga) a Lamezia Terme. In centinaia da questa mattina hanno bloccato un’arteria stradale fondamentale per il traffico viario della regione.
Ormai da diversi anni questi lavoratori e queste lavoratrici vivono in condizioni lavorative estremamente precarie, per una misera paga di 500 euro al mese. Le mansioni che svolgono negli enti pubblici vanno ben oltre il tirocinio formativo, anzi svolgono attività fondamentali e indispensabili per il funzionamento degli enti locali, degli uffici giudiziari e delle sedi territoriali dei ministeri.
Per questo motivo la protesta di oggi ha come obiettivo un’interlocuzione diretta, senza mediazioni delle istituzioni locali, con il Governo nazionale. Dopo diverse ore in strada, la determinazione dei tirocinanti ha permesso di ottenere un incontro con il Ministro Peppe Provenzano.
Accogliamo positivamente questo risultato, ma non ci fermiamo ovviamente qui. Attendiamo il Governo alla prova dei fatti. Se non dovesse concretizzarsi l’incontro a Roma, annunciamo altre mobilitazioni.

USB Confederazione Calabria