Sostegno all’occupazione di Cariati! Salute e lavoro stabili per tutti!

Salute, lavoro, dignità. Il diritto alla sanità universale non subordinato all’avidità dei privati, passa per la lotta per il lavoro stabile e garantito: nessun ricatto, né dentro una struttura sanitaria né nel mercato del lavoro in generale.
Troppi sono i casi di lavoratori (sanitari o meno) che hanno rischiato, in misura ancora maggiore in questo 2020 segnato dal covid, la loro salute lavorando, semplicemente lavorando.
Troppe le famiglie che – a causa di salari troppo bassi – hanno dovuto rinunciare a cure che dovrebbero essere garantite a tutti.
Troppi gli attentati alla nostra salute compiuti dall’illegittimo piano di rientro.
Solo chi lotta collettivamente, come un corpo unico per un Sistema Sanitario Pubblico realmente universale può realmente cambiare lo stato delle cose, conseguire questi traguardi. I ragazzi di Cariati, che da quaranta giorni occupano simbolicamente il presidio ospedaliero della loro città per pretenderne la riapertura, sono l’esempio che dobbiamo seguire.
Questa campagna dei lavoratori calabresi di tutti i settori, dei comitati cittadini per la sanità pubblica e dei sindacati conflittuali, riuniti in assemblea permanente è a sostegno incondizionato dell’occupazione; insieme per lottare contro ogni tipo di speculazione, insieme per vedere riconosciuti i nostri diritti fondamentali!