S. Anna Hospital: bloccato il ponte Morandi, 300 lavoratori e lavoratrici attendono risposte

Sono ore concitate a Catanzaro, dove i lavoratori e le lavoratrici del Sant’Anna Hospital, da questa mattina, stanno bloccando il traffico sul ponte Morandi incatenandosi ai guard rails.
È un’azione di protesta dettata dalla determinazione di 300 persone che da più di un mese sono mobilitate per tutelare i propri posti di lavoro e il diritto alla salute di tutte e tutti.
Dopo settimane di incontri istituzionali, di tavoli e di interlocuzioni con gli organi dell’ASP e della Regione Calabria, pretendiamo soluzioni reali per mettere al sicuro 300 posti di lavoro e per garantire la tutela della salute pubblica.
Le liste di attesa per la cardiochirurgia e per la riabilitazione cardiologica si allungano e centinaia di malati sono costretti ad emigrare in altre regioni per ottenere le cure di cui hanno urgentemente bisogno.
A fronte di una situazione così drammatica e dell’immobilismo istituzionale, oggi non siamo più disposti ad attendere.
Al momento, una delegazione di lavoratori, insieme ad un rappresentante dell’USB, sono in attesa di convocati dal Commissario Longo.
Resteremo mobilitati fino a quando non otterremo risposte concrete.

USB Calabria