altralamezia.org – Portale di informazione dal basso su Lamezia ed il Lametino

Collettivo Autonomo Altra Lamezia

Altra Lamezia nasce come portale di controinformazione locale e web radio (www.altralamezia.tk) nell’ottobre 2008. Ottobre è il mese delle manifestazioni e delle occupazioni contro la riforma Gelmini e il progetto da subito si pone l’obiettivo di dare voce gli studenti in lotta. In quei giorni il gruppo è impegnato anche nella preparazione del Music Against Ndrangheta 3 e la radio riesce a ritagliarsi uno spazio tra i giovani di questa città.
La partecipazione è così alta che si viene a formare, a fianco a radio e sito web, un nuovo collettivo politico che va così ad assorbire ciò che rimaneva del percorso iniziato nel 2005 con il Collettivo Lamezia Rossa, diventato Collettivo Macondo nel 2007.
Quasi contemporaneamente alcuni degli studenti che avevano animato le proteste contro la riforma Gelmini fondano il Collettivo Studenti in Lotta.
Da subito nasce una sinergia tra le due nuove realtà che produrrà volantini, iniziative, manifestazioni, fino alla totale fusione dei due gruppi nel Collettivo Autonomo Altra Lamezia, che resterà per diversi anni l’unico progetto politico antagonista della città.
La componente studentesca del Collettivo ha fondato il Collettivo Ri-Scossa Studentesca, attivo in diverse scuole cittadine.
Un progetto politico e sociale, non interessato alle scadenze elettorali, aperto ad idee, critiche e suggerimenti, che ha avuto l’ambizione di provare a connettere chi, sul territorio, rivendica i propri diritti e lotta per riprenderseli, con la convinzione che contro crisi e capitale l’unica arma che abbiamo a disposizione è proprio quella di creare un blocco di opposizione sociale, per non piegarsi alle logiche clientelari e mafiose e senza cadere nella trappola della guerra tra i soggetti più vulnerabili.
Nel dieci anni di attività Altra Lamezia ha svolto una funzione politica, culturale, sociale e di controinformazione attraverso iniziative di vario tipo: manifestazioni, assemblee, incontri di autoformazione, presentazioni di libri, cineforum, iniziative artistiche, volantinaggi informativi, azioni di sensibilizzazione.
Altra Lamezia ha da sempre collaborato con le altre realtà – locali e nazionali – ed ha partecipato attivamente alla nascita di comitati di lotta ed esperienze di autogestione sul territorio. Le/i militanti del Collettivo hanno infatti sostenuto i diversi comitati di lotta sorti in città e nel comprensorio, tra i quali l’evento Music Against Ndrangheta, il progetto per uno Skatepark a Lamezia, lo Spazio Sociale Ex Macello, il Comitato Lametino Acqua Pubblica, il Comitato No Discarica di Pianopoli, il Comitato Spontaneo per una Città Laica, la Rete per la Difesa del Territorio Franco Nisticò, il Coordinamento Calabrese per l’Acqua Pubblica Bruno Arcuri, Lamezia Antifascista, il L.S.O.A. Ex Palestra, No Salvini a Lamezia, il Comitato contro il parco eolico del Reventino, lo Spazio Sociale Terra e Libertà, il Comitato contro le Centrali a Biomasse su via del Progresso, Lamezia contro l’Omofobia, il Collettivo Insegnanti Calabresi, ACAD – Associazione contro gli abusi in divisa, la Campagna Quartieri in Movimento, il Comitato referendario per il Si contro le trivelle, il Coordinamento Calabrese Stop TTIP, l’Osservatorio dei Diritti delle Persone Migranti.
Nel decimo anno dalla sua nascita, le compagne e i compagni del collettivo, dopo essersi interrogati a lungo sulla fase politica, hanno maturato la decisione di ripensare il progetto e fermarsi.

 Per visualizzare i comunicati, i volantini, gli eventi del Collettivo cliccare qui