altralamezia.org – Portale di informazione dal basso su Lamezia ed il Lametino

Music Against ‘Ndrangheta

Music Against ‘Ndrangheta 1

Lamezia Terme, la terza città della Calabria, rovinata nel suo vivere quotidiano e nella sua immagine esterna, da pochi individui, che con la forza della violenza e del ricatto, impediscono lo sviluppo di una città con rare potenzialità.
Questo clima distrugge soprattutto quello che dovrebbe essere il motore principale del progresso di una società, e cioè i giovani.
I giovani Lametini che appena possono vanno via dalla loro città, perchè in essa non vedono futuro.
La paura di aprire un negozio o un’attività, la paura di avere un lavoro da 12 ore al giorno per 500 euro al mese.
Ma per la prima volta nella nostra storia, il grido di rabbia e disperazione dei giovani si è levato sui cieli della città, ancora neri per il fumo degli incendi.
Ora è giunto il momento che quella rabbia e voglia di riscatto non vada persa e resti solo un ricordo di un giorno migliore.
Per questo il 16 Dicembre 2006 i giovani e non solo, continueranno a gridare ed esprimere la propria voglia di riscatto.
Lo faranno nella grande giornata di mobilitazione: MUSIC AGAINST ‘NDRANGHETA.
La giornata organizzata da varie realtà lametine associative e non, ha come scopo quello di permettere a tutti e tutte di dare, attraverso tutte le forme di arte, il loro messaggio di riscatto.
Lo si farà attraverso i murales, attraverso foto e video, attraverso la musica.
La giornata è e deve essere aperta a tutti e tutte, chiunque volesse partecipare, tanto all’organizzazione, tanto alla realizzazione, è invitato a farlo.
Comitato Promotore Music Against ‘Ndrangheta
03.12.2006

man


Music Against ‘Ndrangheta 2

Il 27 ottobre 2007 si svolgerà la seconda edizione di Music Against ‘Ndrangheta.
La data non è casuale, ma ha un suo significato…
Il 24 ottobre 2006, infatti, la città di Lamezia ha assistito all’incendio che ha trasformato in cenere non solo i sogni di una famiglia, ma di un’intera comunità.
Ad un anno esatto dalla manifestazione successiva all’incendio si vuole ricordare quello che è successo, ma soprattutto si vuole ricordare che finalmente esiste una Lamezia che dice “basta!”. Quella palazzina annerita è diventato il simbolo di una Lamezia che non china la testa davanti all’arroganza mafiosa. Music Against ‘Ndrangheta vuole diventare un appuntamento fisso proprio per quei giovani che vogliono restare nella propria città nonostante tutto, che vogliono cambiarla dal basso…
E quale strumento migliore della musica?
L’iniziativa è aperta a tutti. Verrà dato spazio a gruppi musicali, ad artisti, associazioni, con stand per mostre fotografiche, volantini e ogni altra attività in sintonia con questo scopo.
Si alterneranno sul palco: Aneurisma (alternative rock da Cortale), Irrikonoscenti (calabrian punk/rock), Ninna Nane (punk rock da Lamezia), Roipnol (rock da Lamezia), Totem (rock da Lamezia), Maieutica (alternative rock da Lamezia). E per finire dance hall reggae con New Castro Sound.
Sabato 27 ottobre tutti in Piazza Mercato Vecchio a partire dalle 18:00.
AMA LA MUSICA ODIA LA ‘NDRANGHETA!

Comitato Music Against ‘Ndrangheta
Collettivo*Macondo

Per info: music_against_ndrangheta@yahoo.it

MAN2
27.10.2007

E dopo la festa è ora di tracciare un bilancio.
Innanzitutto vanno ringraziati tutti i gruppi che hanno suonato: Deth line, Totem, Aneurisma, Ninna Nane, Irrikonoscenti, Roipnol, Maieutica, New Castro Sound.
Poi un ringraziamento va fatto alla protezione civile per la corrente, all’assessore Tavella per l’aiuto e al comune che nonostante i vari problemi è riuscito a garantirci palco e finanziamento. Grazie a chi ha collaborato, a chi ha preparato le locandine, alla gente che ha partecipato sabato sera, ai locali che ci hanno prestato le sedie.
Grazie a Cecè per il banchetto dei prodotti equosolidali e ad Emergency per lo stand.
Grazie ai ragazzi di Catanzaro che hanno pubblicizzato l’evento nella loro città.
E i complimenti ce li dobbiamo fare, concedetecelo, anche tra noi del Comitato Spontaneo e del Collettivo Macondo. Quando si vuole anche nella nostra città è possibile fare qualcosa. Il comitato ha cessato di esistere con la fine della manifestazione. Abbiamo gettato le basi per continuare a lavorare insieme. Collettivo Macondo rimane e rimane anche l’email e il myspace del comitato. Abbiamo un anno per preparare la terza edizione.


Music Against ‘Ndrangheta 3

Torna a Lamezia sabato 25 ottobre il Music Against ‘Ndrangheta (Man), la manifestazione musicale giunta ormai alla terza edizione che quest’anno si arricchisce estendendosi anche ad altre forme d’arte e comunicazione come la fotografia, la letteratura e l’arte.
Quattro sezioni strutturate tutte sotto forma di concorso.
Le band musicali amatoriali che spediranno la domanda di partecipazione suoneranno sul palco e quella vincitrice si aggiudicherà come premio il sostegno delle spese per la realizzazione di un demo in sala di registrazione.
Il concorso fotografico, invece, avrà come tema “E’ questa la mia città”. I partecipanti dovranno riuscire a far risaltare le caratteristiche positive di Lamezia Terme e del suo circondario. In premio una macchina fotografica e la possibilità di esporre le proprie opere.
La stessa possibilità sarà data a chi si aggiudicherà il premio per la migliore opera d’arte e per chi rappresenterà meglio graficamente il tema della manifestazione, che come tutti gli anni è la lotta alla ‘ndrangheta. In aggiunta ci saranno anche un lettore mp3 e la possibilità di realizzare la scenografia dietro il palco.
Dulcis in fundo la competizione letteraria rivolta a tutti gli studenti delle scuole medie superiori della città. I ragazzi dovranno elaborare uno scritto sul tema ‘La ‘Ndrangheta un ostacolo tra i giovani, il sud e il loro sviluppo. L’illegalità si combatte con semplici gesti di ogni giorno”. Il vincitore verrà premiato con un buono libri da cento euro e la pubblicazione del proprio scritto su un quotidiano regionale.
“Crediamo fortemente che Musica, Arte, Fotografia e Letteratura siano gli strumenti adatti per veicolare determinati messaggi – affermano gli organizzatori – e per far riflettere i giovani su tematiche importanti quali legalità, Ndrangheta e sviluppo del proprio territorio”.
Per conoscere nel dettaglio le modalità di partecipazione e le relative scadenze basta scrivere una mail a music_against_ndrangheta@yahoo.it.
Aderiscono e promuovono il progetto Casa della Legalità, Collettivo Macondo, Comitato Giovanile Lametino, New Castro Sound Calabro Saund Iunaited, Lameziaweb, lamezia.tv e Meet up amici di Beppe Grillo di Cz.

MAN3_concorsi
31.08.2008

Torna a Lamezia Terme (CZ) sabato 25 ottobre il MAN “Music Against Ndrangheta”, manifestazione aristico culturale giunta ormai alla terza edizione. Nata con l’idea di contrapporre allo strapotere della ‘Ndrangheta la forza della musica, quest’anno si arricchisce estendendosi anche ad altre forme d’arte: fotografia, letteratura, e pittura.
Quest’anno prende il via una collaborazione tra la sezione calabrese del concorso multiartistico nazionale MarteLive e il MAN, con l’intento di promuovere al meglio gli obiettivi comuni delle due manifestazioni così come affermato dagli organizzatori del MAN: «Crediamo fortemente che musica, pittura, fotografia e letteratura siano gli strumenti adatti per veicolare determinati messaggi, e per far riflettere i giovani su tematiche importanti come legalità, ndrangheta e sviluppo del territorio». MarteLive, nato a Roma nel 2001, è giunto ormai alla sua nona edizione, dal 2007 con l’impegno dell’Associazione Cullturale calabrese Nestor5 ha aperto una propria sezione a Cosenza.
La collaborazione con il MAN permetterà ai vincitori delle singole sezioni della manifestazione lametina l’accesso diretto alla finale regionale che si terrà tra Aprile e Maggio 2009 a Cosenza. Gli artisti selezionati da MarteLive Cosenza parteciperanno alla fase finale Nazionale che si terrà a Maggio – Giugno 2009 a Roma.
Le due manifestazioni e le associazioni organizzatrici invitano tutti a partecipare, e gli artisti a dimostrare che la forza della cultura vale più del potere economico della ‘ndrangheta.

http://www.myspace.com/martelivecosenza
http://www.myspace.com/musicagainstndrangheta

MAN_3
25.10.2008

E’ stata un vero successo la terza edizione del Music Against Ndrangheta. C’è stata tantissima gente dall’inizio alla fine, sia al concerto che alla mostra dentro il chiostro di S.Domenico. E’ stato un successo soprattutto perchè sono stati lanciati messaggi importanti, perchè chi si è esibito sul palco le ha cantate alla mafia, perchè i giovani che erano sotto il palco applaudivano a quelle parole.
Non si è fatta la rivoluzione, si è messo solo un altro piccolo mattone per costruire quel grande edificio che forse un giorno sconfiggerà tutto questo essere sottomessi al potere di poca gente. Hanno detto bene dal palco le ninna nane :” Se senti odore di bruciato, e dici che questa è lamezia…sei tu la mafia”. Così come hanno detto e fatto bene tutti gli artisti che si sono esibiti ieri, con la musica, la pittura, la fotografia o la letteratura. Insomma c’è da essere fieri di questa edizione, di chi c’era, di chi ha organizzato. Ma è anche vero che niente è tutto rosa e fiori, allora come potevano mancare i vari bulletti che in nome di una lametinità stupida e che concepisce come unico nemico il catanzarese, hanno cercato liti tutta la sera con i ragazzi di catanzaro che erano venuti a suonare per la nostra causa e per la nostra città. Senza paura diciamo che ieri sera chi difendeva Lamezia erano quei ragazzi di Catanzaro, e non certo quei quattro deficenti che hanno cercato, senza riuscirci di rovinare la serata. Non sono le logiche da stadio che ci permetteranno di cambiare le cose, questo lo devono capire tutti!! E sempre per restare nella parte negativa della serata, ci sentiamo di fare un enorme e ironico ringraziamento al comando dei vigili urbani di lamezia terme, che dovevano per decreto essere presenti in piazza fino a mezzanotte, e che invece si sono fatti vedere solo verso le 7:30 per chiederci di abbassare l’audio perchè disturbavamo il convegno del Rotary. Vergogna!! Vergogna!!
Ma non saranno certo questi problemi a fermarci, la nostra quotidiana lotta contro questo sistema malato continuerà, e siamo sicuri che dopo ieri saremo un pò meno soli e un pò più forti.
Perchè noi siamo i giovani, e solo a noi spetta cambiare questo mondo!!
All’anno prossimo!


Music Against ‘Ndrangheta 4

La manifestazione, per la quarta edizione, è stata anticipata al 5 settembre per dare la possibilità anche ai Lametini studenti fuori sede di partecipare alla rassegna musicale contro la ‘ndrangheta.
Quest’anno il MAN cambia volto. Il tema di questa edizione, oltre alla lotta alla ‘ndrangheta, sarà l’ambiente.
La manifestazione ricorderà inoltre l’assessore Gianni Lucchino, recentemente scomparso, il quale da sempre molto vicino ai giovani aveva dato un contributo indispensabile nella realizzazione del Music Against Ndrangheta”.
La struttura sarà articolata nel seguente modo: manifestazione, concerto con gruppi locali, mostra di foto e mostra d’arte.
Per partecipare alle mostre non è richiesto nessun particolare requisito, basta solo realizzare foto, anche di denuncia di particolari situazioni di degrado, e disegni con tema: “L’ambiente è cosa nostra!” Le foto, già stampate, e i disegni dovranno essere consegnati entro la fine di agosto. Sul punto daremo maggiori aggiornamenti in seguito.
Altra novità assoluta sono i disegni dei bambini delle scuole elementari (ci sono giunti già 20 disegni). Foto e disegni verranno esposti nel corso della manifestazione e, qualora gli artisti vorranno donarceli, la nostra associazione si impegna a riproporre la mostra nel corso del tempo.
Anche quest’anno è stato richiesto il patrocinio al Comune di Lamezia Terme che, nelle scorse edizioni, ci è stato di grandissimo supporto.
Ricordiamo che i gruppi musicali, le associazioni e gli artisti che volessero partecipare, potranno chiedere informazioni e chiarimenti ai seguenti contatti:
348-2101087
music_against_ndrangheta@yahoo.it
http://www.myspace.com/musicagainstndrangheta


Concluse le adesioni e le iscrizioni al Music Against ‘Ndrangheta 4 che si terrà sabato 5 settembre 2009. La manifestazione, quest’anno dedicata alla lotta alla ndrangheta, all’ambiente e alla lotta al razzismo sarà strutturata in due parti: Ore 18:00 dibattito con il Sindaco Gianni Speranza, Christian Abbondanza della Casa delle Legalità e della Cultura di Genova e Vera Castagnetta di Addiopizzo di Palermo.
Dalle 21:00 invece concerto con Kele di Grankio, Katrina Saviors, Maieutica, Kanymandria, Radici Calabre.
Per tutta la giornata stand delle associazioni, mostre artistiche, commercio equo e solidale, cena etnica con i rifugiati politici del centro accoglienza MAL… CASA.
Promuove la Casa della Legalità e della Cultura di Lamezia Terme.
Aderiscono:
Altra Lamezia
Collettivo Studenti in Lotta
Algo Mas
Rua Sao Joao
Amici di Beppe Grillo di Lamezia Terme
Amici di Beppe Grillo di Catanzaro
WWF
Il Teatro che non c’era
Emergency
R-Evolution Legalità
Notes
ALA
Libera
Lista Città
Con il patrocinio del comune di Lamezia Terme e il supporto della Lamezia Multiservizi S.p.A., Orme nel parco e Mobilificio Cerra.

MAN4


Sabato sera su Corso Giovanni Nicotera si è svolta la quarta edizione del Music Against ‘Ndrangheta, con il patrocinio del Comune di Lamezia Terme. Nel corso del dibattito Christian Abbondanza, presidente della Casa della Legalità di Genova, dopo aver effettuato una fedele analisi della situazione lametina, si è soffermato sulle infiltrazioni mafiose in Liguria, concludendo l’intervento con alcune proposte rivolte al Sindaco, ovvero la creazione di una compilation musicale contro la ‘ndrangheta con tutte le band lametine e l’effettuazione di uno studio epidemiologico su tutto il territorio lametino per verificare e indagare le cause di alcune malattie. Vera Castagnetta, invece, ha raccontato la storia di Addiopizzo, nata dagli adesivi con impressa la seguente frase “un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità” fino ad arrivare oggi ad obiettivi importanti come i progetti con le imprese “pulite” e le scuole. Quindi è stata la volta del Sindaco Speranza che ha ricordato come Lamezia stia mandando un bel messaggio di riscatto in tutto il Paese, impegnandosi anche a realizzare la compilation qualora i costi non saranno eccessivi. Ospite speciale è stata poi Anna, in viaggio da Reggio (dove a lei e al compagno hanno donato una roulotte) all’Aquila, che ha fornito una preziosa testimonianza al pubblico sulle reali e tristi condizioni in cui versano i campi abruzzesi e i gravi ritardi nella ricostruzione. La sera, dopo il dibattito, è iniziato il concerto con Kele di Grankio, Katrina Saviors, Maieutica, Radici Calabre e Kanymandria.
Per questo vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile il MAN4: Vera, Valeria e Luise di Addiopizzo, Christin e Simonetta della Casa della Legalità di Genova, il Comune di Lamezia Terme nella persona del Sindaco Gianni Speranza, tutte le associazioni presenti agli stand, Altra Lamezia, Studenti in Lotta, Emergency, Algo Mas e in modo particolare Cecè e Rosy, Rosella, gli amici di Beppe Grillo di Lamezia e Catanzaro, il teatro che non c’era, i rifugiati del centro MAL…CASA per l’ottima cucina, Lista Città per l’amicizia e il costante aiuto, Anna e Paolo dell’Aquila, Kele di Grankio, Katrina Saviors, Maieutica, Radici Calabre e Kanymandria per la loro musica messa a disposizione per la nostra causa, i bambini per i loro disegni, la Multiservizi, Orme nel Parco, Mobilificio Cerra e Beta Impianti per il supporto. Ma non è stato tutto perfetto: nonostante la delibera prevedesse un congruo numero di stand e tavoli e nonostante le nostre continue richieste, la sezione lavori del Comune di Lamezia Terme si è limitata solo a 3 gazebo e a qualche pannello (gli altri gazebo sono stati spostati dai ragazzi a braccio) senza aver portato un solo tavolo o una sola sedia. Motivazione: servono a Sambiase. Ma ci piacerebbe sapere allora dal Signor Saladino come mai i gazebo sono rimasti fermi e inutilizzati a Piazza Mercato Vecchio… Ci piacerebbe poi capire come mai ad un accenno di rissa dei soliti guastafeste, il vigile urbano al quale abbiamo fatto notare la situazione, alzando le spalle ci ha risposto: “e va beh”… Ci piacerebbe capire come mai si chiede un servizio d’ordine e invece si fermano macchine con luci psichedeliche, autoradio potenti e gente mascherata… Ci piacerebbe capire perché qualche ora più tardi a Piazza Mercato Vecchio scoppia una rissa davanti alle forze dell’ordine e nessuno interviene, anzi ai ragazzi che chiedono di intervenire viene risposto: “meglio lasciare perdere”. Quale messaggio viene mandato ai bulli di turno che rovinano le serate ai Lametini? Questa storia comunque verrà approfondita nei prossimi giorni.
Di certo sabato sera il messaggio lo abbiamo fatto passare noi, un messaggio fatto di antimafia e legalità, di musica e giovani onesti che vogliono cambiare la loro terra, di integrazione e lotta al razzismo, di bambini delle scuole elementari che, con i loro disegni, hanno voluto mostrare il volto pulito di Lamezia. Un messaggio che continueremo a portare avanti concretamente nel momento in cui ci verrà concesso un posto da poter adibire a spazio sociale aperto a musicisti, artisti e associazioni.
Al dibattito è stata detta una cosa importantissima: “il futuro non è scritto”. Il futuro, infatti, lo costruisce ognuno di noi, con le proprie buone, sane e costruttive azioni!
Facciamo in modo che questa frase non resti solo uno slogan sulle nostre magliette…

Organizzazione MAN4