Cosenza: nella città del cemento “politici” e palazzinari vanno a braccetto

A leggere tutte le carte sembra proprio che l’area delle ex officine delle Ferrovie della Calabria – sede di numerose attività sociali dell’area urbana di Cosenza – sia merce di scambio elettorale. Facendo qualche passo indietro, precisamente l’8 novembre 2019, a pochi giorni dalla presa d’atto del dissesto finanziario del Comune di Cosenza da parte del consiglio comunale e quindi al decadimento dei dirigenti di … Continua a leggere Cosenza: nella città del cemento “politici” e palazzinari vanno a braccetto

Centro residenziale Unical chiuso per inutilità

CHIUSO PER INUTILITÀ Si annuncia che a partire da oggi Venerdì 6 Dicembre 2019, il Centro Residenziale dell’Università della Calabria resterà chiuso, causa inutilità. Se arrivati alle porte del Natale ancora decine di studenti e studentesse si ritrovano senza casa, se le convocazioni avvengono a rilento, se si presentano sempre meno persone a causa dei tempi molto lunghi di assegnazione, allora è inutile andare avanti … Continua a leggere Centro residenziale Unical chiuso per inutilità

Unical: Assemblea per il Diritto alla Casa

A quasi due mesi dall’inizio dell’anno accademico, molti studenti si ritrovano a dover affrontare la problematica relativa all’assegnazione degli alloggi A liste di assegnazione decisamente corpose, il centro residenziale risponde con scorrimenti lentissimi e tempi fin troppo lunghi per chi deve trovare un tetto sotto il quale vivere, soprattutto durante i primi mesi di studio. Questo non risulta essere un caso eccezionale, bensì si tratta … Continua a leggere Unical: Assemblea per il Diritto alla Casa

Prendocasa Cosenza: il comune è in dissesto e a pagare il loro fallimento sono i cosentini

Le conseguenza del dissesto finanziario in cui versa il Comune di Cosenza non tardano ad arrivare. Inizia immediatamente, infatti, l’era dei tagli ai servizi. Palazzo dei Bruzi non erogherà il contributo di emergenza abitativa per i mesi di novembre e dicembre 2019. Da gennaio 2020 è possibile che i commissari che si insedieranno sospendano definitivamente il servizio, perchè ritenuto non indispensabile. Una bomba sociale che … Continua a leggere Prendocasa Cosenza: il comune è in dissesto e a pagare il loro fallimento sono i cosentini

Studenti e studentesse Unical per il diritto alla casa

Con l’insediamento del nuovo Rettore Nicola Leone inizia ufficialmente un nuovo sessennio all’Università della Calabria. Il nostro Ateneo ad oggi presenta diverse problematiche, tra queste particolarmente rilevanti risultano quelle inerenti alle questioni abitative: – Ritardi nelle assegnazioni degli alloggi. Come è noto a tutte e tutti le convocazioni degli assegnatari avvengono in notevole ritardo. Come studentesse e studenti idonei non beneficiari del primo anno risultiamo … Continua a leggere Studenti e studentesse Unical per il diritto alla casa

Prendocasa Cosenza: è l’ora del diritto alla casa!

Siamo negli uffici ATERP di Cosenza, vogliamo risposte concrete dall’azienda e dalla Regione Calabria. Il 4 marzo scorso a seguito dell’incessante mobilitazione messa in campo dal Comitato Prendocasa si evitarono, sul filo di lana, gli sgomberi coatti dell’Hotel Centrale e dell’immobile in via Savoia. Nella serratissima discussione avuta in prefettura con tutti i rappresentanti delle istituzioni locali, compreso l’ATERP, riuscimmo, grazie alla nostra determinazione, a … Continua a leggere Prendocasa Cosenza: è l’ora del diritto alla casa!

Sulle case vuote nella Piana di Gioia Tauro tanti proclami ma pochi fatti

Il Comitato per il riutilizzo delle case vuote della Piana esprime critiche e perplessità nei confronti delle istituzioni locali e regionali che, pur avendo più volte condiviso le posizioni del Comitato, non hanno prodotto al momento azioni programmatiche e gestionali coerenti e tese alla risoluzione del grave disagio abitativo nell’area della Piana di Gioia Tauro. Nonostante le buone intenzioni più volte espresse, infatti, si continua … Continua a leggere Sulle case vuote nella Piana di Gioia Tauro tanti proclami ma pochi fatti

Approvata la legge sull’autorecupero proposta da Prendocasa Cosenza

Nel buio pesto della politica calabrese, in cui tengono banco solo le diatribe in vista delle imminenti elezioni anziché i problemi della nostra Regione, portiamo a casa un importante risultato. A distanza di quasi un anno dalla delibera della Giunta Regionale, ieri, a palazzo Campanella, il Consiglio Regionale ha approvato la legge sull’autorecupero degli immobili pubblici vuoti e abbandonati. Già il 7 luglio dell’anno scorso … Continua a leggere Approvata la legge sull’autorecupero proposta da Prendocasa Cosenza

Prendocasa Cosenza: Let’s go home

Era il 30 dicembre 2017, quando entrammo nell’Hotel Centrale insieme a donne, uomini e bambine/i provenienti da condizioni abitative estremamente precarie, per occupare in maniera permanente l’imponente “nave” di cemento costruita agli argini di Viale Parco. Fin da subito, centinaia di persone presero possesso delle stanze, abbandonate per quattro lunghi anni al degrado, per riprendersi un pezzetto di dignità, per provare a gridare alle istituzioni … Continua a leggere Prendocasa Cosenza: Let’s go home

PRENDOCASA: presidio lunedì 27 maggio nel piazzale del Tribunale di Cosenza

Lo scorso dicembre a 16 componenti del Comitato Prendocasa è stato notificato un avviso di conclusione indagini relativo al fatto che dietro la sigla del nostro comitato si celerebbe una presunta associazione a delinquere. La città, di fronte alle assurde e infamanti accuse mosse dalla Procura della Repubblica di Cosenza, si è stretta immediatamente attorno al movimento di lotta per la casa. Nell’assemblea cittadina del … Continua a leggere PRENDOCASA: presidio lunedì 27 maggio nel piazzale del Tribunale di Cosenza

San Ferdinando: nonostante lo sgombero si continua a morire

Sylla Naumè, trentadue anni, è l’ennesima vittima del razzismo istituzionale nella tendopoli di San Ferdinando. Tra fuoco, colpi di pistola o di fucile, nella Piana di Gioia Tauro si continua a morire. L’incendio, questa volta, è avvenuto nella nuova tendopoli costruita nel 2017, dotata di sistemi di videosorveglianza, recinti e reti, con accesso controllato tramite badge. Solo due settimane fa lo sgombero della vecchia tendopoli, … Continua a leggere San Ferdinando: nonostante lo sgombero si continua a morire