Lavoro (o non lavoro) in tempo di COVID-19: la testimonianza di un bracciante agricolo

Prosegue la nostra inchiesta sul lavoro in tempo di COVID-19. In occasione dello sciopero del 21 maggio abbiamo intervistato Paul, bracciante agricolo.Paul infatti è in Italia dal 2014, ha presentato richiesta di protezione internazionale con ricorso ancora pendente e vive sul territorio lametino da oltre un anno, precisamente dallo sgombero della vecchia tendopoli di San Ferdinando del 6 marzo 2019, quando ha accettato il trasferimento … Continua a leggere Lavoro (o non lavoro) in tempo di COVID-19: la testimonianza di un bracciante agricolo

Due anni fa l’omicidio di Soumaila Sacko: martedì 2 giugno la commemorazione USB a San Calogero

Martedì 2 giugno saranno passati due anni dall’omicidio di Soumaila Sacko, ucciso con una fucilata alla testa da Antonio Pontoriero nell’ex fornace La Tranquilla di San Calogero, mentre cercava lamiere per costruire un riparo di fortuna destinato ad altri braccianti. Soumaila aveva un regolare permesso di soggiorno. Ma se non avesse incontrato sulla sua strada la furia omicida che considerava “roba sua” quel terreno usato … Continua a leggere Due anni fa l’omicidio di Soumaila Sacko: martedì 2 giugno la commemorazione USB a San Calogero

USB dopo lo sciopero degli invisibili

Anche sul territorio reggino lo sciopero nazionale degli invisibili indetto dall’USB per il 21 maggio ha visto la partecipazione di braccianti e cittadini stranieri che, insieme ad attivisti, consumatori solidali e rappresentanti di esperienze di Gruppi di Acquisto del territorio, hanno manifestato contro la cosiddetta regolarizzazione annunciata dal Governo e contenuta nel Decreto Rilancio Italia. Tale misura, infatti, prevede la possibilità di regolarizzare la propria … Continua a leggere USB dopo lo sciopero degli invisibili

Il 21 maggio sarà lo sciopero degli invisibili. USB in piazza anche a Reggio Calabria

Nonostante se ne sia discusso molto, e a sproposito, e nonostante le lacrime di un’altra ministra la montagna partorisce ancora una volta il topolino. La strombazzata regolarizzazione contenuta nel Decreto Rilancio dà la possibilità di sanare la propria posizione giuridica solo a una piccola parte dei tanti “irregolari” presenti nel territorio italiano, e per mera utilità di mercato. Sul nostro territorio, Piana di Gioia Tauro … Continua a leggere Il 21 maggio sarà lo sciopero degli invisibili. USB in piazza anche a Reggio Calabria

Decreto Rilancio, sciopero di lavoratori della terra e invisibili: giovedì 21 cesti di frutta e verdura alle prefetture. Appello ai cittadini per uno sciopero della spesa

Gli invisibili delle campagne italiane e delle metropoli giovedì 21 maggio incrociano le braccia per chiedere la regolarizzazione di tutti. Il Decreto Rilancio ha nei fatti dato luogo, con uno strettissimo spiraglio irto di sbarramenti e condizionalità, alla regolarizzazione per mera utilità di mercato anziché garantire il diritto alla vita. L’USB Lavoro Agricolo organizza in concomitanza con lo sciopero la consegna di cesti di frutta … Continua a leggere Decreto Rilancio, sciopero di lavoratori della terra e invisibili: giovedì 21 cesti di frutta e verdura alle prefetture. Appello ai cittadini per uno sciopero della spesa

Decreto Rilancio, USB proclama lo sciopero dei lavoratori della terra per il 21 maggio: nelle campagne e nelle metropoli marciscono i diritti

In un contesto di pandemia ciò che bisogna garantire è la salvaguardia della vita degli esseri umani, patrimonio di incommensurabile valore. L’Italia ripartirà davvero soltanto se riusciremo a tutelare il diritto alla vita. Cosa che non fa il Decreto Rilancio con l’articolo 110 bis dedicato alla regolarizzazione. Nessun medico ha mai chiesto a un paziente che arriva in ospedale se ha un rapporto di lavoro … Continua a leggere Decreto Rilancio, USB proclama lo sciopero dei lavoratori della terra per il 21 maggio: nelle campagne e nelle metropoli marciscono i diritti

Una tutela per i senza fissa dimora

Dalle realtà sociali di Rende e Cosenza alcune richieste e proposte per le persone senza fissa dimora in emergenza COVID-19. Nella situazione straordinaria in cui ci troviamo, a seguito dell’emergenza sanitaria in corso, risulta fondamentale adottare misure utili a garantire il diritto alla salute di tutti coloro i quali vivono nelle nostre città, nessuno escluso, con un’attenzione particolare alla tutela delle persone più vulnerabili, tra … Continua a leggere Una tutela per i senza fissa dimora

Senza fissa dimora sanzionato: facciamo definitivamente chiarezza

La notizia della sanzione nei confronti della persona senza fissa dimora a Lamezia si è diffusa in città provocando non poche reazioni di sdegno e, purtroppo, anche di smentita. Le testate giornalistiche lacnews (link all’articolo) e Lameziainstrada (link all’articolo) hanno infatti dato ampio risalto alla smentita dei Carabinieri, sostenendo che il ragazzo, per come da egli stesso dichiarato, sarebbe stato ospite di un centro di … Continua a leggere Senza fissa dimora sanzionato: facciamo definitivamente chiarezza

A Lamezia si sanzionano anche le persone senza fissa dimora. Si adottino misure urgenti!

La sera del 15 aprile, durante un controllo mirato al rispetto delle normative di contenimento per il Covid-19, una persona veniva sorpresa dai carabinieri intenta a camminare su una delle vie principali del centro e sanzionata perché “lo spostamento non è avvenuto per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute”. Nulla di strano in tempo di quarantena, se non fosse per un … Continua a leggere A Lamezia si sanzionano anche le persone senza fissa dimora. Si adottino misure urgenti!

Protezione umanitaria per due richiedenti asilo provenienti dal Mali

Segnaliamo due recentissimi decreti di accoglimento della protezione umanitaria con conseguente rilascio del permesso di soggiorno per casi speciali, emessi dal Tribunale di Catanzaro per due richiedenti asilo provenienti dal Mali. In entrambi i casi la domanda di protezione internazionale è stata inoltrata precedentemente all’entrata in vigore del “decreto sicurezza”, pertanto è stata ritenuta pienamente applicabile la disciplina relativa alla protezione per motivi umanitari. In … Continua a leggere Protezione umanitaria per due richiedenti asilo provenienti dal Mali

USB sull’ennesimo morto di ghetto nella piana di Gioia Tauro

Ai tempi di covid-19 nella Piana di Gioia Tauro si continua a morire di ghetto. Amadou è solo l’ultimo di una lunga lista di lutti, dopo Sekine, Moussa, Becky, Suruwa, Soumaila, tutti morti in circostanze diverse, ma per la medesima causa: le infime condizioni di vita a cui sono stati costretti dalla strutturale condizione di sfruttamento lavorativo e da una politica istituzionale che ha reso … Continua a leggere USB sull’ennesimo morto di ghetto nella piana di Gioia Tauro

Lettera dei braccianti dell’insediamento Contrada Russo

Riportiamo dalla pagina facebook Luci su Rosarno. Pubblichiamo la lettera che i braccianti dell’insediamento di Taurianova Contrada Russo ci hanno consegnato questa mattina pregandone la più ampia diffusione. “Noi, i braccianti dell’insediamento di Taurianova contrada Russo, riuniti in assemblea, dopo aver ricevuto la comunicazione della polizia nella quale è stato deciso lo sgombero, abbiamo deciso di indirizzare questa lettera al governo italiano, facendo sapere la … Continua a leggere Lettera dei braccianti dell’insediamento Contrada Russo